L’agenda dei nostri bambini

L’agenda dei nostri bambin_2IMG_9451i

Alle 8 in macchina per andare a scuola, per rimanervi anche fino alle 16. Alcuni andranno poi in piscina, altri in palestra, o a lezione di musica o d’inglese, tutte attività che si svolgono al chiuso. Gli spostamenti sempre in macchina. Poi si torna tra le mura domestiche, magari davanti alla televisione per “rilassarsi” un po’. La giornata finisce così, e le ore passate a giocare all’aria aperta sono praticamente assenti nell’impegnatissima agenda dei nostri bambini.

Condividi:
Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on Google+Share on Facebook

C’è una nuova stagione, quella influenzale.

Le parole non si scelgono a caso: si continua a non distinguere tra influenza e sindromi influenzali, che sono patologie con gli stessi sintomi ma causate da germi diversi. Si usa il termine d’influenza anche nella presentazione dei Rapporti Influnet, “il VVVVsistema nazionale di sorveglianza epidemiologica e virologica dell’influenza, coordinata dal Ministero della Salute, dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS), del Centro Interuniversitario per la Ricerca sull’Influenza (CIRI), dei medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, della rete dei laboratori periferici per l’influenza e degli Assessorati regionali alla Sanità”.

Condividi:
Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on Google+Share on Facebook