Cortisone e dintorni

Capita spesso che, oltre all’immancabile antibiotico, venga prescritto del cortisone.Sino a qualche anno fa i pediatri erano molto cauti nell’uso di questo farmaco. Ora la prescrizione è molto disinvolta. A prescindere dalla diagnosi, medico di famiglia, di guardia medica, di ospedale, ritengono indispensabile curare con la pillolina effervescente qualsiasi febbre, catarro delle prime vie respiratorie, otalgia, infiammazione cutanea. In lattanti ed in bambini di ogni età. Spesso si somministra per bocca, più frequentemente per aereosol. La pasticchina sembra non fare mai male, anzi: abbassa la febbre, tira su il bambino, gli fornisce  energia, ne stimola l’appetito, e dà alla famiglia la sensazione di curare per davvero il piccolo malato. Che poi le evidenze scientifiche dicano tutt’altro è secondario.


Condividi:
Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on Google+Share on Facebook